\\ Home Page : Articolo : Stampa
Mediazione e mondi virtuali: mediare tra avatar?
Di Admin (del 21/03/2014 @ 17:03:40, in conciliazione e mediazione, linkato 1284 volte)

Esistono mondi virtuali nei quali oggi le persone possono condurre vite parallele attraverso i propri avatar, ossia la propria rappresentazione grafica nell'ambiente digitale. In questi mondi virtuali(1), che ridefiniscono lo spazio e il tempo, le persone interagiscono, s'innamorano, si separano, e concludono contratti.

Virtual worlds are environments created out of informational tools. Dispute resolution processes are also created out of informational tools. The nature of a virtual world depends upon the tools provided and the manner in which the tools can be used. Much the same thing can actually be said about dispute resolution. A MMORPG or a virtual world may be more fun to engage in than a dispute resolution process but the fact that both are informational activities opens opportunities to experiment with new approaches to dispute resolution and to integrate new methods for resolving disputes into the fabric of the virtual world (Katsh, 2004: 272).

Sia con riferimento alle liti sorte in questi ambienti, che con riferimento alle controversie del mondo "reale", l'ambiente virtuale può senz'altro, dunque, essere uno degli strumenti a disposizione degli ODR provider.

Le parti, attraverso i propri avatar, siederanno pertanto al tavolo virtuale della mediazione insieme al mediatore, e potranno svolgere la sessione di mediazione nell'ambiente digitale, attraverso la voce o lo scambio di messaggi scritti, e condividendo file.

Particolarmente rilevanti saranno, in questo caso, come facilmente immaginabile, le ripercussioni sulla comunicazione non verbale, che avverrà attraverso l'avatar comandato dall'utente, rappresentazione grafica dotata di proprie e personalizzabili caratteristiche "fisiche" (anche, eventualmente, non umane), gestuali ecc., che possono differire enormemente da quelle dell'utente reale.

(1) Si ricordano i MMORPG (Multi-player Massive Online Role Playing Games). Si ricorda inoltre il noto Second Life (secondlife.com).




Tratto da: Giuseppe Briganti, La mediazione problem solving e trasformativa nelle controversie civili e familiari, anche in ambito telematico, 2013, youcanprint, ebook euro 1,99 disponibile su ibs.it