\\ Home Page : Articolo : Stampa
Blogger italiano condannato per stampa clandestina con una sentenza del Tribunale di Modica... Risposta a una lettrice
Di admin (del 19/06/2008 @ 15:18:18, in risposte, linkato 1948 volte)

Rispondo volentieri a questa richiesta inviatami tramite il blog di Iusreporter.it

salve Avv.to
non c'netra niente ma ho linkato sul mio sitoblog il Suo
ha letto di qeul blogger condannato? legga qui e se ha tempo ci spieghi qualcosa in più? puo' farlo? grAZIE di tutto il link informativo di quello che dicevo
http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2321322
saluti da firenze
denise

Gentile Denise,

ho anch'io appreso la notizia dal Web.

Un blogger italiano è il primo ad essere condannato perché considerato alla stregua di stampa clandestina, perché pubblicato in barba alle normative sull'informazione, sanzionato in particolare perché la sua periodicità non è regolare. Lo storico [...], che cura quel blog apprezzato da molti, ha subito per questa ragione una condanna pecuniaria presso il Tribunale di Modica

Fonte: Punto Informatico

 

Non conosco ancora il testo della ormai famosa sentenza, e quindi allo stato posso solo fare alcune considerazioni di carattere generale sulla vicenda.

 

La legge sulla stampa (legge 47/1948) prevede il reato di "stampa clandestina": "Chiunque intraprenda la pubblicazione di un giornale o altro periodico senza che sia stata eseguita la registrazione prescritta dall'art. 5, è punito con la reclusione fino a due anni o con la multa fino a lire 500.000" (art. 16).


L'art. 5 della legge richiamata stabilisce che "Nessun giornale o periodico può essere pubblicato se non sia stato registrato presso la cancelleria del tribunale, nella cui circoscrizione la pubblicazione deve effettuarsi".

 

Successivamente, è intervenuta la legge 62/2001 sull'editoria, la quale ha introdotto un'ampia nozione di "prodotto editoriale": "Per 'prodotto editoriale', ai fini della presente legge, si intende il prodotto realizzato su supporto cartaceo, ivi compreso il libro, o su supporto informatico, destinato alla pubblicazione o, comunque, alla diffusione di informazioni presso il pubblico con ogni mezzo, anche elettronico, o attraverso la radiodiffusione sonora o televisiva, con esclusione dei prodotti discografici o cinematografici" (art. 1).

 

Secondo detta legge "Al prodotto editoriale si applicano le disposizioni di cui all’articolo 2 della legge 8 febbraio 1948, n. 47. Il prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare e contraddistinto da una testata, costituente elemento identificativo del prodotto, è sottoposto, altresì, agli obblighi previsti dall’articolo 5 della medesima legge n. 47 del 1948", vale a dire, per quel che qui interessa, all'obbligo di registrazione presso il tribunale di cui si è detto.

 

L'art. 7 del successivo decreto sul commercio elettronico (D.L.vo 70/2003) precisa però che "La registrazione della testata editoriale telematica è obbligatoria esclusivamente per le attività per le quali i prestatori del servizio intendano avvalersi delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62".

 

Quest'ultima disposizione è poco chiara e lascia spazio a problemi interpretativi. Parrebbe affermare che la registrazione di una testata editoriale telematica presso il tribunale sia obbligatoria solo qualora il prestatore del servizio intenda avvalersi dei benefici previsti dalla legge 62/2001 sull'editoria. In caso non intenda avvalersi di siffatti benefici, non sarebbe invece tenuto alla registrazione presso il tribunale.

 

Tale interpretazione pare purtroppo non essere stata accolta dal Tribunale di Modica, che invece avrebbe ritenuto sussistente il reato di stampa clandestina di cui si è detto a carico del blogger.

 

Quanto accaduto, ove confermato, sarebbe un'ulteriore testimonianza delle rilevanti questioni che stanno emergendo negli ultimi anni con riguardo al fenomeno dei blog, questioni che non hanno sinora trovato risposte chiare a causa di normative confuse e ormai inadeguate e della scarsa dimestichezza con le nuove tecnologie dimostrata in più occasioni dal legislatore italiano.

 

Cordiali saluti

Avv. Giuseppe Briganti


Copyright www.iusreporter.it
Ricerca giuridica e diritto delle nuove tecnologie
Note legali
Testi senza carattere di ufficialità

Technorati Tag: , ,