\\ Home Page : Articolo : Stampa
Tariffe professionali
Di Admin (del 06/11/2007 @ 22:02:07, in tariffe professionali, linkato 4314 volte)

Tariffe professionali degli avvocati
Stabilite dal Consiglio Nazionale Forense
(
www.consiglionazionaleforense.it)

Le nuove tariffe forensi sono state approvate con decreto Ministero della Giustizia n. 127 dell'8 aprile 2004 e sono applicabili dal 2 giugno 2004

Ministero della Giustizia
Decreto 8 aprile 2004, n. 127

Regolamento recante approvazione della delibera del Consiglio nazionale forense in data 20 settembre 2002, che stabilisce i criteri per la determinazione degli onorari, dei diritti e delle indennita' spettanti agli avvocati per le prestazioni giudiziali, in materia civile, penale, amministrativa, tributaria e stragiudiziale

(Gazzetta Ufficiale 18 maggio 2004, n. 115, Suppl. ord.)


TARIFFE APPLICATE DALLO STUDIO

A titolo meramente indicativo, il costo di pareri, anche telefonici o telematici, in ambito stragiudiziale che non importino uno studio particolare va da un minimo di 22 euro a un massimo di 210 euro (Cassa avvocati 4% e Iva 20% comprese). Il costo dei pareri che richiedono invece informativa e studio particolare varia in funzione del valore della pratica, secondo la tabella di cui alle tariffe professionali in vigore sopra richiamate. Si ricorda che le disposizioni che prevedevano per i professionisti l'obbligatorietà di tariffe fisse o minime sono state abrogate.

L'attività di consulenza e assistenza legale in ambito stragiudiziale può essere prestata anche tramite apposita convenzione con il cliente sulla base di un corrispettivo forfettario.

Ai sensi dell'art. 45 del Codice deontologico forense, è consentito all'avvocato, in ogni caso, pattuire con il cliente compensi parametrati al raggiungimento degli obiettivi perseguiti, fermo il divieto dell'articolo 1261 c.c. e sempre che i compensi siano proporzionati all'attività svolta.

Per le tariffe applicate in sede giudiziale e per ogni altra informazione a riguardo, contatta senza impegno lo Studio legale inviando un e-mail all'indirizzo avv.briganti@iusreporter.it.

 

 

Data ultimo aggiornamento post: gennaio 2010